Lorem ipsum dolor amet, consectetuer adipiscing elit. Aenean commodo ligula eget dolor massa. Cum sociis natoque penatibus et magnis dis parturient montes, nascetur ridiculus mus.

Baker

Follow Us:
  • No products in the cart.

Blog

IL CIBO GHIOTTO DEGLI DEI

Il Miele è certamente il dolce più antico esistente in natura e la sua storia è davvero antichissima. Le prime tracce che testimoniano l’utilizzo del miele da parte dell’uomo, risalgono a circa 10 mila anni fa. Si tratta di una pittura rupestre ritrovata nei pressi di Valencia, in Spagna, che raffigura un’antica tecnica utilizzata ancora oggi dai “cacciatori di Miele” in India. La più antica testimonianza dell’esistenza di un allevamento di api, risale al 2400 avanti Cristo ed è rappresentata da una pittura egiziana che immortala il prelievo dei favi dagli alveari attraverso il fumo.

Il miele e l’ape erano considerati di origine divina e insieme al latte serviva per sfamare le entità divine in terra e successivamente anche i bambini appartenenti alle classi sociali più agiate. Il suo potere era tale da essere utilizzato anche nei culti funebri perché ritenuto simbolo di rigenerazione dopo la morte.

Il gusto agrodolce del miele è stato sempre molto apprezzato e stravagante e innovativo è stato il suo impiego nel tempo.

Come dolcificante, il miele compariva sulle tavole modeste così come su quelle dei ricchi, dove a volte veniva servito nel favo in cui era contenuto.
Il miele era usato nel confezionamento di piatti di pesce e di legumi, nelle confetture di frutta e sciroppi, nelle focacce. Era utilizzato anche come conservante con frutti come mele cotogne e pere e per mantenere la freschezza delle olive.

L’utilizzo del miele si estendeva alla cosmesi ed era impiegato per la produzione di oli aromatici e profumi. Era già chiaro il potere benefico anche in medicina ed erano apprezzate le sue qualità antisettiche, cicatrizzanti e purgative. Era anche utilizzato in artigianato per donare brillantezza alle pietre preziose e al colore porpora dei tessuti. Per tutto il Medioevo fu alla base della tradizione pasticcera e moltissimi sono i dolci a base di miele di origine araba che si sono largamente diffusi nel tempo e nel territorio. Per via dell’elevato apporto calorico la diffusione è stata in prevalenza nel nord Europa e nei paesi per natura più freddi.

Oggi rimane sempre un cibo ghiotto per gli amanti del miele e un’affascinante miscela naturale di zuccheri semplici, facilmente digeribili e dalle innumerevoli proprietà benefiche.

SCRIVI UN COMMENTO