Lorem ipsum dolor amet, consectetuer adipiscing elit. Aenean commodo ligula eget dolor massa. Cum sociis natoque penatibus et magnis dis parturient montes, nascetur ridiculus mus.

Baker

Follow Us:
  • No products in the cart.

Blog

IL CIOCCOLATO

Il cioccolato ha origini antichissime. Furono i Maya a coltivarlo per primi, prevalentemente nella penisola dello Yucatan e della costa pacifica del Guatemala. Erano soliti preparare una bevanda ottenuta dal cacao miscelato con acqua calda e ritenevano che il cioccolato fosse un cibo prezioso e per questo esclusivamente concesso ai nobili, ai sovrani e ai guerrieri. Successivamente ai Maya, anche gli Aztechi si dedicarono alla coltura del cacao che aveva per loro un valore mistico e religioso e spesso associato alla dea della fertilità.

È Azteca un’interessante leggenda che spiega l’origine del cacao. Si narra, che una principessa azteca, sposa novella, rimasta da sola per via del marito partito per la guerra, fu incaricata di custodire un immenso tesoro. Quando i nemici arrivarono nella sua terra, lei lottò con tutte le sue forze per contrastarli e per non svelare il luogo in cui era nascosto il tesoro, ma per questo fu uccisa. Dal suo corpo sgorgò il sangue da cui si originò la pianta del cacao. I semi del cacao sono molto amari, esattamente come la sofferenza subita dalla giovane principessa, accattivanti, sensuali e ricchi di virtù uguagliando perfettamente le qualità manifestate della protagonista della leggenda.

Ma il cacao giunge in Europa solo durante la metà del Cinquecento e il primo europeo a provarlo fu Cristoforo Colombo. Risale esattamente al 1585 il primo carico documentato di cioccolato verso l’Europa, destinato, nello specifico, alla città di Siviglia. E furono gli europei a correggerne il gusto eccessivamente amaro, aggiungendo vaniglia e zucchero. A quanto dimostrano gli antichi scritti, il cioccolato iniziò ad essere prodotto in Italia, in particolare a Firenze, Venezia e Torino, solo nel 1600. La diffusione del cioccolato è tale da determinare la creazione delle “botteghe del Caffè”, nulla di differente rispetto all’odierno bar, nelle quali venivano sperimentate nuove varianti della ricetta originaria della cioccolata. La diffusione del prodotto è davvero strabiliante, il sapore eccezionale e anche ricco di virtù miracolose.

In Sicilia, il cioccolato riveste un ruolo molto importante fin dal XVI sec. Fu introdotto anticamente nella Contea di Modica, dove viene ancora coltivato e oggi come allora, la lavorazione è artigianale. Il processo di lavorazione non è mai stato industrializzato e questo lo rende sicuramente unico e speciale.

Il cioccolato è oggi un elemento quasi indispensabile della vita quotidiana. Appetitoso, appagante e ingrediente necessario per dolci, guarnizioni, gelati, semifreddi, mousse, cioccolatini, creme spalmabili, barrette e in fine, ma non per importanza, è possibile realizzare le uova di cioccolato. Uova piccole, medie grandi e enormi, tipicamente Pasquale, speciali e apprezzate dai grandi e dai piccini.

SCRIVI UN COMMENTO